Hai finito i sireni?

Chiede ieri sera mio marito ammiccando in direzione del ricamo che

appena finito attende di essere stirato e  fotografato.

 

1

 

Si, ho finito il sal con Giovanna,

ricamato l'ultimo fregio in alto Fishes and Bait è terminato.

 

IMG_0696

 

Sono stata davvero felice di averlo ricamato

con una compagna di viaggio così piena d'inventiva, la scritta da lei modificata

mi piace anche di più dell'originale.

Alla fine non ho ricamato la data, ma ho riempito lo spazio vuoto con un pesciolino

dorato. Non so ancora quanto andrò a tingere il ricamo,

questo dipende dal colore della cornice, ma ho già una mezza idea di farlo con un caffè leggero

e di incorniciarlo con una cornice un pò retrò.

Grazie Giovanna della bella avventura, con I Sireni , e con Giovanna ci si rivede a settembre.

Grazie è stato un piacere ricamare con te!

 

IMG_0700

 

Chiaramente, in questi giorni di sole cocente, l'unica nuvola vagante fantozziana,

doveva passare proprio al momento della foto,

ed al solito comunque, il film si ripete, come la scorsa domenica quando

il sole  è sparito allorchè abbiamo raggiunto Poffabro.

 

IMG_0574

 

Poffabro, piccola frazione del comune di Frisanco,

è annoverato tra i borghi più belli d'Italia.  Il nome deriva da Profabrorum,cioè

"il prato dei fabbri" ed è menzionato per la prima volta, in una sentenza arbitrale del 1339.

Oggi conta 181 abitanti ed è considerato coi suoi muri di sasso ed i

ballatoi di legno un patrimonio da salvare.

Si raggiunge la piazza a piedi, dopo aver lasciato l'auto ad un parcheggio più sotto,

l'imponente chiesa ci dà il benvenuto nella larga piazza, eppoi ci perdiamo in vicoli e stradine...

 

IMG_0576

 

Ballatoi e scalette di legno si inseguono ed i tetti quasi si toccano

a formare strane geometrie...

 

IMG_0580

 

IMG_0581

 

A volte è vero, bisogna fare attenzione alla testa, in stretti passaggi,

ma poi si possono scoprire angoli poetici

 

IMG_0587

 

IMG_0588

 

Neppure il terremoto del 1976

è riuscito a scalfire le case costruite in pietra  locale, a tre o quattro piani,

con ballatoi di legno a vista, che sono tutte unite tra loro, come in cerca di protezione

Queste scalette azzurre mi hanno letteralmente incantata

 

IMG_0635

 

E davanti a questa, l'unica casa solitaria del borgo, non so perchè,

ha rieccheggiato nella mia testa una poesia di Ungaretti....San Martino del Carso

 

 

IMG_0610

 

Ma poi la stradina riporta su, tra muri di ortensie,

 

IMG_0646

 

tra finestre singolari

dove puoi sì trovare le classiche tendine a filet,

 

IMG_0582

 

ma anche le vecchie manopole del calcio balilla che hanno avuto una seconda chance

 

IMG_0625

 

Alla fine del percorso, ci saluta questa magnifica corte,

dove gli strumenti del vivere quotidiano sono diventati poesia,

 

IMG_0600

 

IMG_0602

 

E davanti a quest'angolo  ho pensato all'amica Donata..

 

IMG_0605

 

IMG_0604

 

Il paese è tutto qui, piccolo piccolo,

mentre il mio post è stato lungo lungo...sopratutto da caricare con Canalblog

che fa i capricci....

Se non vi ho troppo annoiato, vi dò appuntamento a domenica con altre crocette in compagnia

Ciaooooooooooo!!!